Achille Martinucci storia vera, chi era la spia di Guglielmo Marconi: biografia e a chi è ispirato nella realtà

Achille Martinucci storia vera

Achille Martinucci chi era la spia di Guglielmo Marconi, la storia vera

Nella fiction Marconi il personaggio di Achille Martinucci è interpretato dall’attore Alessio Vassallo e appare come una figura di spicco e principale collaboratore fidato del Ministro dell’Educazione Nazionale Giuseppe Bottai. La serie esplora la possibilità che Marconi stesse sviluppando un’arma mortale chiamata “Il raggio della morte”, anche se molto di questa invenzione è rimasto nell’immaginazione collettiva. Scopriamo la storia vera di Achille Martinucci e a chi è ispirato nella realtà.

Achille Martinucci storia vera e biografia

Per scoprire la verità, il potentissimo ministro dell’Educazione Nazionale Giuseppe Bottai chiede alla giovane e ambiziosa giornalista italoamericana Isabella Gordon, che ha una relazione con un suo uomo di fiducia, un certo Martinucci, di spiare il famoso scienziato. L’occasione è offerta da un reportage filmato che Isabella ottiene da Marconi. Il dialogo tra i due è fin dall’inizio un vivace botta e risposta, nel quale al ricordo delle più celebri imprese scientifiche di Marconi si alternano le ombre del tempo presente. L’intera operazione è sempre sotto gli occhi dell’Ovra, la polizia politica del regime, che ascolta e spia tutti. Ma anche degli americani, interessati alle ricerche segrete di Marconi.

Achille Martinucci storia vera, a chi è ispirato nella realtà

Achille Martinucci è un personaggio della nuova mini serie televisiva prodotta dalla Rai, che ricorda la vita di Guglielmo Marconi. Nella serie, Martinucci è ispirato a una figura realmente esistita: un agente della polizia del regime fascista Ovra, incaricato di spiare le ricerche di Marconi per scoprire se le invenzioni alle quali stava lavorando potessero avere un fine bellico o civile.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA