Onofrio Principato e Sebastiano Vella storia vera, chi erano nella realtà: sono esistiti veramente ?

Onofrio Principato e Sebastiano Vella storia vera

Onofrio Principato e Sebastiano Vella storia vera dei becchini di Luigi Pirandello

Chi erano Onofrio Principato e Sebastiano Vella nella realtà ? I personaggi interpretati da Ficarra e Picone nel film La Stranezza suscitano grande curiosità, perché sembrerebbero entrati nella vita di Luigi Pirandello in una fase molto delicata della sua vita personale e professionale. L’incontro, quasi fortuito, costituisce anche la realizzazione dello spettacolo “Sei personaggi in cerca d’autore”. Cerchiamo di capire la storia vera di Onofrio Principato e Sebastiano Vella. Sono esistiti veramente ?

Onofrio Principato e Sebastiano Vella storia vera e biografia

Nel 1920, Luigi Pirandello fa ritorno in Sicilia in occasione del compleanno dell’amico Giovanni Verga. Giunto nella nativa Girgenti, scopre che la sua anziana balia Maria Stella è appena morta. L’autore decide di organizzarle un ricco funerale, per il quale assolda Sebastiano Vella e Onofrio Principato, due singolari becchini. Non riconoscendolo, i due gli rivelano di essersi imbarcati nell’impresa di allestire uno spettacolo di teatro amatoriale con una sgangherata compagnia di paese. Pirandello, intanto, è tormentato dai “fantasmi” dei personaggi che vorrebbe impiegare in un nuovo spettacolo, al quale non riesce di lavorare a causa di una forte crisi creativa, dovuta principalmente alla pazzia di sua moglie.

Onofrio Principato e Sebastiano Vella chi erano nella realtà

Nel film, i due becchini sono invece alle prese con le rispettive situazioni familiari: Nofrio Principato vive un matrimonio infelice con la figlia del suo datore di lavoro, da cui ha ereditato l’impresa di pompe funebri. Bastiano Vella è uno scapolo, ha l’ossessione di tenere sua sorella Santina lontana dagli uomini e trova conforto nelle prostitute del bordello locale. A tutto questo si aggiungono i traffici di un impiegato comunale (che finirà per ritardare oltremodo il funerale di Maria Stella) e l’incompetenza degli improvvisati attori della compagnia.

Onofrio Principato e Sebastiano Vella sono esistiti nella realtà ?

Man mano che l’allestimento del dramma va avanti, Pirandello si interessa sempre di più alle bizzarre avventure dei due becchini, che gli donano nuova ispirazione. In conclusione, analizzando il finale, Nofrio e Bastiano Pirandello non sono esistiti nella realtà, ma nemmeno nel film. Tutta un’immaginazione dell’incredibile mente creativa di Pirandello. Lo spettacolo, invece, “Sei personaggi in cerca d’autore” è stato uno dei più grandi successi della sua carriera.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA