State of Play come finisce, finale e spiegazione del film

State of Play come finisce

State of Play come finisce, trama e finale

State of Play è un film 2009 diretto da Kevin Macdonald, ispirato all’omonima miniserie televisiva britannica trasmessa in sei puntate da BBC nel 2003. La storia si incentra su Cal McAffrey, reporter vecchio stampo, vive il proprio mestiere di giornalista con la serietà di chi ricerca costantemente la verità. Quando s’imbatte in una scottante notizia in cui è coinvolto un suo ex compagno di studi, Stephen Collins, ora deputato, Cal cercherà di sciogliere la concatenazione di complotti nei quali Collins si ritrova immerso. Il cast annovera nomi come Russell Crowe, Ben Affleck, Rachel McAdams, Helen Mirren e Robin Wright Penn. Come finisce State of Play. La trama, il finale e la spiegazione del film.

State of Play trama completa

Tutto inizia a Washington DC, dove la morte apparentemente casuale di un ladro e di un passante, quest’ultimo testimone involontario e successivamente assassinato in ospedale, prelude a un evento ben più sconvolgente: il suicidio, o presunto tale, di Sonia Baker, assistente e amante segreta del deputato Stephen Collins. Collins, devastato, si rifiuta di credere alla versione ufficiale dei fatti, soprattutto dopo aver ricevuto un video che mostra Sonia vivace e felice poco prima della sua morte. In questo scenario di dubbi e ombre, entra in scena Cal McAffrey, un giornalista veterano e amico di lunga data di Collins, incaricato dalla sua caporedattrice, Cameron Lynne, di fare luce sul caso insieme alla giovane reporter Della Frye. Man mano che l’indagine procede, Cal e Della scoprono l’esistenza di una trama complessa che collega la morte di Sonia a una potentissima compagnia privata di sicurezza, la PointCorp, rivelando coinvolgimenti e corruzioni a livelli inaspettati.

State of Play come finisce il film ?

La moglie di Stephen, Anne Collins, confessa di provare dei sentimenti per Cal. I due hanno avuto una relazione in passato ma lei lo ha lasciato per Collins. Il giornalista però dichiara che non potrà più ritornare. Nel frattempo Stephan si rivolge alla redazione per cercare di prendere pubblicamente le distanze dall’omicidio di Sonia. Cal poi guarda attentamente una pagina di giornale e riconosce l’assassino che ha tentato di ucciderlo in una foto di un gruppo di soldati, tra cui Stephen. La sua identità corrisponde a quella di Robert Bingham. Ed è sicuramente lui l’assassino di Sonia. State of Play come finisce ?

State of Play finale spiegazione del film

State of Play come finisce

Robert uccide anche la ragazza senzatetto che ha consegnato a Cal le foto. A questo punto, esce fuori la verità. Stephen confessa a Cal di aver assoldato Bingham per far sorvegliare Sonia, in quanto aveva dei sospetti nei suoi confronti. La situazione, però, è sfuggita di mano, in quanto Bingham si è rivelato una persona mentalmente instabile, tanto che ha ucciso di sua volontà Sonia, senza neppure informarlo. Dopo questa confessione, l’assassino tenta di uccidere Cal, ma fortunatamente arriva la polizia. Gli agenti sparano a Bingham e lo uccidono. State of Play finisce con Cal e Della che finiscono l’articolo sul caso e scrivono che Stephen è stato arrestato.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA