Tutti i sospetti su mio padre storia vera: chi sono Michele e Martin MacNeill

Tutti i sospetti su mio padre storia vera

Tutti i sospetti su mio padre storia vera del film

Tutti i sospetti su mio padre storia vera ? Il film in onda in prima tv su Rai 2 si incentra su una morte sospetta di Michele, la moglie del dottor Martin MacNeill. Quest’ultimo porta a casa sua l’amante, fingendo che si tratti di una tata. Insospettita della cosa, sua figlia Alexis inizia a non fidarsi di lui. Il thriller ha svariati risvolti ad alta tensione. Ma scopriamo meglio da cosa è tratto e soprattutto chi sono Michele e Martin MacNeill.

Tutti i sospetti su mio padre storia vera: chi è Michele MacNeill

Michele Marie MacNeill è nata a Somers il 15 gennaio 1957 ed è morta l’11 aprile 2007, a soli cinquant’anni. La donna era una casalinga e modella americana sposata con il dottor Martin MacNeill per quasi 30 anni. Inoltre, Michele era anche madre di otto figli. Si era sottoposto a un trattamento di chirurgia plastica otto giorni prima della sua morte. Morì a Pleasant Grove, nello Utah, proprio mentre si stava riprendendo. Su richiesta della moglie, che è medico, gli sono stati prescritti quattro farmaci. Michele era molto in ansia durante il ricovero poiché temeva che le fossero stati somministrati i farmaci sbagliati. Sua figlia Alexis, studentessa di medicina, si è assunta la responsabilità di dare a sua madre le sue medicine. Michele si riprese ma morì il giorno successivo.

Tutti i sospetti su mio padre storia vera: chi è Martin MacNeill

Le prime informazioni sulla morte di Michele Maria MacNeill parlavano di un decesso dovuto a malattie cardiovascolari. Tuttavia, un rapporto tossicologico ha confermato che la combinazione di farmaci nel suo organismo potrebbe aver contribuito alla sua morte. Il processo è iniziato il 17 ottobre 2013, con il procuratore capo Chad Grunander che ha dichiarato che “questo è stato quasi l’omicidio perfetto”. Suo marito, Martin MacNeill, è stato quindi accusato di omicidio e condannato a 17 anni di prigione. Il medico si è suicidato in carcere nell’aprile 2017.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA