Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024, trama terza puntata: Lolita torna da Angelo ?

Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024

Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024

Continuano le indagini di Lolita Lobosco. La fiction con protagonista Luisa Ranieri è tornata con risultati eccezionali e forse non era nemmeno una sorpresa. In questi nuovi episodi, il vicequestore Lobosco si ritrova in uno strano triangolo che coinvolge il passato e il futuro della splendida donna barese. Da una parte c’è Angelo, che vive sotto protezione dopo le rivelazioni sulla morte del padre di Lolita. Dall’altra il nuovo Leon, un uomo sopraffino che ha già incantato Lolita. Nell’episodio 2 Lolita si ritrova proprio con Leon in un’indagine durante una festa in maschera. Ma cosa succederà, invece, nella terza puntata ?

A seguire: Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024

Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024, trama episodio 3

Lolita è alle prese con il suicidio di una giovane imprenditrice agricola, che tuttavia non la convince: la poliziotta sospetta infatti che si tratti di un omicidio camuffato da suicidio, per punire una donna troppo intraprendente e progressista. Forte continua a ripeterle che non ci sono prove, ma d’altronde da quando si è trasferito a casa di Lolita, i due si confrontano e battibeccano tutto il giorno, proprio come una coppia di vecchia data. Lello, nel frattempo, si prende qualche giorno di congedo per dedicarsi all’arrivo a casa dei gemelli.

Lolita Lobosco anticipazioni terza puntata 18 marzo 2024: Lolita si riavvicina ad Angelo

Lolita Lobosco 3 anticipazioni 18 marzo 2024

Per Trifone, invece, arriva finalmente il momento per provare a chiarirsi con Nunzia e ottenere il suo perdono. Lolita non riesce a darsi pace per la vicenda che la tormenta ormai da giorni e che riguarda una persona per lei molto importante che sta rischiando la vita e anche per questo, prende bruscamente le distanze da Leon. Ma Angelo ha un’intuizione inaspettata e ritorna prepotentemente nella vita di Lolita.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA