Tensione Superficiale storia vera del film: chi è Michela nella realtà

Tensione Superficiale storia vera

Tensione Superficiale storia vera del film

Tensione Superficiale storia vera ? Il thriller italiano diretto nel 2019 da Giovanni Aloi si incentra sul personaggio di Michela, interpretata dall’attrice Cristiana Dall’Anna. Michela è una ragazza madre con un figlio adolescente che lavora sottopagata in un hotel sul lago di Resia in Alto Adige. Decide di prostituirsi in Austria, all’insaputa dei suoi amici e della famiglia. Tutto fila liscio, finché il suo segreto non viene scoperto, scatenando l’ira, l’ipocrisia e la chiusura mentale che covano nell’apparente quiete. Può sembrare una storia comune come tante e invece il regista Aloi è andato a pescare una vicenda realmente accaduta. Ecco quale.

Tensione Superficiale storia vera di Michela

A raccontare la storia vera del film Tensione Superficiale è proprio il regista Giovanni Aloi. Egli ricorda di aver intervistato una ragazza italiana che ha vissuto la stessa situazione della protagonista del film. Per avere una vita economicamente più dignitosa, ha deciso di varcare il confine italiano finendo in Austria per lavorare come prostituta. Secondo Aloi, il film aveva già una sceneggiatura scritta per essere raccontata al cinema. In particolare Aloi ha puntato tutto sulla morale di una società che può avere nei suoi confronti. La sua professione, riconosciuta in molti Stati, è malvista in Italia.

Tensione Superficiale storia vera di una ragazza italiana che si trasferì in Austria

Tensione Superficiale storia vera

Ribaltando la sua situazione economica, Michela non si vergogna e ritrova anche un senso di rivincita. Il regista ha scelto anche i luoghi reali della storia raccontata. Ha incontrato questa ragazza proprio nel misterioso lago di Resia, un suggestivo paesino dell’Alto Adige, circondato da montagne altissime e con un paese sommerso”.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA