Come finisce Tensione Superficiale, finale spiegazione e significato del film

Come finisce Tensione Superficiale

Come finisce Tensione Superficiale, finale e significato del film

Tensione superficiale è un film diretto nel 2021 da Giovanni Aloi, spesso riproposto in prima serata su Rai 5. La pellicola è ambientata in una piccola cittadina dell’Alto Adige (ecco dove) ed è basata su fatti realmente accaduti (ecco quali). La protagonista è Michela, interpretata da Cristiana Dell’Anna (Patrizia di Gomorra La Serie), è una ragazza madre di 30 anni. Lavora in un hotel sottopagata ed è stanca della sua vita in famiglia e del lavoro sottopagato, che le lascia poco tempo per vedere il figlio, Michela imbocca la facile strada della prostituzione part-time in Austria all’insaputa di tutti. Tutto cambia, quando verrà tentata da una strada apparentemente facile. Come finisce Tensione superficiale. La trama, il finale e la spiegazione del film.

Come finisce Tensione Superficiale, trama completa

Michela è una ragazza madre di 30 anni, che lavora come receptionist in un hotel sul lago di Resia. Tuttavia, il suo impiego è estenuante e le impedisce di trascorrere del tempo con suo figlio. Decisa a cambiare la sua vita, Michela prende una decisione drastica: inizia a lavorare come prostituta in Austria, a pochi chilometri di distanza, dove questa professione è legale e le lavoratrici sono tutelate. I suoi affari vanno bene, soprattutto nei fine settimana. Tuttavia, quando il suo segreto viene scoperto dai concittadini, la comunità si rivolta contro di lei. Michela viene isolata e perseguitata. Il suo segreto mette in luce le meschinità e le ipocrisie nascoste nella vita apparentemente tranquilla del paesino montano. Nonostante tutto, Michela è forte e riesce a reagire, rifugiandosi nei valori tradizionali della famiglia e della comunità.

Come finisce Tensione Superficiale film 2021

Dopo un periodo difficile, riesce a riconciliarsi con l’ex marito e con l’intero paese, senza rinunciare alla sua volontà di realizzarsi al meglio. I forti dubbi iniziali di Michela si trasformano in certezze, quando capirà di aver trovato un guadagno facile a pochi passi da casa. In Austria il lavoro delle “squillo” è assolutamente legale e questo fa sentire Michela ancora più decisa nel farlo, senza sensi di colpa. Ma quando il suo segreto viene scoperto, si scatenerà la rabbia, l’ipocrisia e la chiusura mentale del piccolo paese di montagna. I concittadini isolano la ragazza dal resto della comunità.

Tensione Superficiale finale spiegazione del film

Come finisce Tensione Superficiale

Alla fine, Michela riesce a reagire alle pesanti critiche e troverà il coraggio per tornare insieme con il suo ex marito. Il paese, in qualche modo, riuscirà a perdonarla. La scena finale mostra il simbolico campanile che prende fuoco, mentre il marito e il figlio abbracciano Michela. Il significato è quello di una comunità bigotta che si è dovuta arrendere al pregiudizio verso il lavoro di Michela. È quasi un desiderio da parte della famiglia di Michela che vuol vedere quel campanile, simbolo della città dove sono vissuti, bruciare e polverizzarsi insieme a tutte le orribili e umilianti maldicenze.

Tensione Superficiale cast completo

  • Cristiana Dell’Anna (Michela)
  • Francesca Sanapo (Anna)
  • Benno Steinegger (Heinrich)
  • Philipp Peter Heidegger (Tobias)
  • Katja Lechthaler (Petra)
  • Hannes Perkmann (Claudio)
  • Katia Fellin (Ida)
  • Celine Stampfer (Viola)
  • Leo Seppi (Paolo)
  • Eva Kuen (Renata)
  • Claudio Pizzato (primo cliente)
error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA