Come finisce Al vertice della tensione, finale spiegazione del film e di una storia vera purtroppo attuale

Come finisce Al Vertice della Tensione

Come finisce Al vertice della tensione, trama e finale

Al vertice della tensione è un film del 2002 diretto da Phil Alden Robinson. La pellicola è tratta dal romanzo “Paura senza limite” scritto da Tom Clancy e rappresenta la quarta volta in cui il personaggio di Jack Ryan appare sul grande schermo. Protagonisti Ben Affleck e Morgan Freeman. La storia si incentra sul protagonista Jack Ryan, analista della CIA, e il capo del controspionaggio americano, William Cabot, che cercano di anticipare i piani di questi pericolosi terroristi che minacciano gli Stati Uniti con un’arma di distruzione di massa. La tensione sale mentre si cerca di prevenire una catastrofe globale. Come finisce Al vertice della tensione. La trama, il finale e la spiegazione del film tratto da una storia vera.

Come finisce Al vertice della tensione, trama completa

La trama si sviluppa attraverso due periodi temporali:

  • 1973: Durante la guerra del Kippur, l’Egitto e la Siria lanciano un attacco a sorpresa contro Israele. Un aereo da attacco A-4 viene abbattuto e una bomba a fissione rimane inesplosa nel deserto per quasi trent’anni.
  • 2002: Un ricco neonazista di nome Richard Dressler progetta di conquistare il mondo, indotto gli Stati Uniti e la Russia a distruggersi reciprocamente in un conflitto nucleare da lui stesso provocato.
    Jack Ryan e William Cabot cercano di anticipare i piani dei terroristi.

Come finisce Al vertice della tensione film 2002

Il presidente Nemerov ha distrutto l’intera Cecenia, rivendicando l’attacco. La tensione tra le due nazioni cresce ancora di più. Intanto viene pianificato un attacco allo stadio. Cabot prova a far allontanare il presidente dallo stadio, ma purtroppo l’ordigno esplode uccidendo decine di migliaia di persone. Ryan scopre che il plutonio della bomba arriva dall’America. Si arriva allo scontro finale, ma grazie a una fonte spionistica americana conosciuta come Spinnaker, infiltrata all’interno del Cremlino, si instaura un tentativo di riappacificazione per evitare l’Olocausto nucleare.

Al vertice della tensione finale spiegazione del film che ricorda (purtroppo) la storia vera di oggi

Come finisce Al Vertice della Tensione
Al vertice della tensione finale (Morgan Freeman)

Ed è così che Ryan riesce a far mettere d’accordo il presidente russo e quello americano. Nemerov e Fowler si accordano sul ritiro delle forze armate, mettendo stop al conflitto. Tutto finisce per il meglio con i due presidenti che firmano uno storico trattato per la messa al bando delle armi di distruzione di massa. Spinnaker continua a essere la fonte di Ryan al Cremlino. Insomma, è un finale che tutti ci auguriamo anche nell’attuale guerra.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA