Mare Fuori 5 Ivan Silvestrini lascia la serie tv, perché il regista ha abbandonato

Blog di Alberto Fuschi

Mare Fuori 5 Ivan Silvestrini lascia la serie tv

Mare Fuori 5 Ivan Silvestrini lascia la serie tv nel momento peggiore

Mare Fuori 5 Ivan Silvestrini lascia la serie tv

Dopo l’epilogo disastroso, arrivano i primi addii nella prossima stagione. Il primo riguarda il regista Ivan Silvestrini che non dirigerà Mare Fuori 5 «Per rimanere credibile, la serie cambierà insieme ai personaggi» ha detto su Fan Page. Insieme a lui va via anche Cristiana Farina storica sceneggiatrice della serie «Tutti gli attori sono cresciuti incredibilmente, ne vado fiero» ha ammesso il regista. Perché Ivan Silvestrini lascia Mare Fuori 5 ?

Perché Ivan Silvestrini lascia Mare Fuori 5 ?

Nella sua lunga conversazione su Fan Page, Ivan Silvestrini ha spiegato i motivi delle sue “dimissioni” da regista «Quello che da sempre cerco è la commozione, la capacità di emozionarsi davanti ad una scena e in Mare Fuori accade spesso, cosa dobbiamo aspettarci nelle prossime stagioni è ancora da scoprire, ma il cambiamento è necessario. Per continuare ad evolversi, la serie dovrà cambiare, non andranno via tutti i personaggi, ma anche l’approccio dovrà essere diverso». E sul modello Mare Fuori ammette «La serie non corrisponde alla realtà. I ragazzi avrebbero molti meno permessi, maschi e femmine non sarebbero quasi mai insieme, ed emergerebbero soltanto storie di abusi e di violenza».

Mare Fuori 5 Ivan Silvestrini lascia e ringrazia gli attori

Ivan Silvestrini, regista di Mare Fuori dalla seconda stagione, conclude la sua esperienza dicendo «Sono contento di quello che ho costruito». Insieme al regista non vedremo più nemmeno Massimiliano Caiazzo, che interpretava il protagonista Carmine Di Salvo. Insomma, la fiction inizia a perdere i suoi pezzi più preziosi e molto probabilmente l’era dell’amatissima serie tv sta andando verso una conclusione inaspettata. Si va già a caccia del nuovo regista d Mare Fuori 5 che avrà il difficilissimo compito di riequilibrare il gruppo e soprattutto di costruire una trama credibile e soddisfacente.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA