Goffredo Mameli moglie e figli, chi era la fidanzata, tutti gli amori del poeta

Blog di Alberto Fuschi

Updated on:

Goffredo Mameli moglie e figli

Goffredo Mameli moglie e figli del poeta

Goffredo Mameli moglie e figli

Goffredo Mameli verrà per sempre riconosciuto come uno dei patrioti più valorosi della nostra Nazione, nonché poeta rivoluzionario e autore dell’attuale Canto degli Italiani intitolato a lui stesso “L’Inno di Mameli” che risuona in ogni occasione istituzionale e sportiva per rappresentare il tricolore italiano nel mondo. Una vita brevissima in cui i giovani di allor, e non solo, riconoscevano l’ardore puro di chi sa amare fino in fondo, come testimoniano le due storie sentimentali che incorniciano la sua vita pubblica. La prima tragica, poiché si tratta di un amore distrutto da un matrimonio di convenienza imposto; la seconda, invece, felice come può essere quella di chi combatte al fronte e sapendo di poter morire da un momento all’altro, giura amore eterno. Chi era la fidanzata di Goffredo Mameli. Era sposato ? Ecco tutti gli amori del poeta nella sua vita privata.

Goffredo Mameli moglie e figli, tutti gli amori del poeta

Per ragioni di età (morì a soli 21 anni in battaglia), Mameli non ebbe mai una moglie e dei figli, ma comunque diversi si dice che avesse avuto diverse fidanzate durante la sua vita. Tra queste, si ricordano Geronima Ferretti, figlia di una marchesa romana; Teresa Confalonieri moglie di del patriota Federico Confalonieri, condannato a morte dagli austriaci. E poi ancora Giuseppina Ressi cantante lirica che conobbe a Milano. Mameli chiese a Giuseppina di sposarlo, ma lei rifiutò per motivi politici. E infine, la sua ultima fidanzata Giuditta Sidoli, giovane romana che lo assistette durante la sua malattia. Mameli le scrisse una lettera prima di morire. La figura reale corrisponde ad Adele Baroffio moglie del benestante Cavalier Baroffio, nella serie Mameli.

Goffredo Mameli vita privata e biografia

Spirito poetico e animo romantico, Goffredo Mameli è un giovane studente che proviene da una famiglia altoborghese e, come i suoi genitori, nutre un profondo amore per la libertà, la giustizia e la politica. Leader per natura, Goffredo affronta la lotta per l’unità nazionale con audacia, passione, talento e lealtà, anche a costo di entrare in conflitto con le sue certezze o con la sua famiglia. Nei due anni raccontati dalla miniserie (1847- 1849), il giovanissimo Goffredo diventa uomo, passa da essere uno studente che scrive poesie d’amore per la Marchesina Ferretti a diventare il patriota che compone l’Inno che
sarà dell’Italia unita.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA