Mare Fuori 4 cast maschile, gli attori e i ragazzi della quarta stagione

Blog di Alberto Fuschi

Mare Fuori 4 cast maschile

Mare Fuori 4 cast maschile della quarta stagione

Mare Fuori 4 cast maschile

La serie tv Mare Fuori è ambientata nell’IPM di Napoli e si caratterizza soprattutto dalla suddivisione dei giovani detenuti maschili e femminili. Spesso le categorie sono destinate ad incontrarsi, soprattutto in amore. Dopo la morte di Ciro Ricci, la leadership del carcere è passata a Carmine Di Salvo ed Edoardo Conte. Durante la conferenza stampa abbiamo ammirato tutti i ragazzi di questa quarta stagione. Chi sono gli attori ? A seguire: Mare Fuori 4 cast maschile.

Mare Fuori 4 cast maschile, chi sono gli attori

  • Carmine Di Salvo (Massimiliano Caiazzo)
  • Edoardo Conte (Matteo Paolillo)
  • Pino (Artem)
  • Gianni Cardiotrap (Domenico Cuomo)
  • Luigi Di Meo, Cucciolo (Francesco Panarella)
  • Diego detto Dobermann (Salahudin Tijani Imrana)
  • Mimmo (Alessandro Orrei)
  • Raffaele Di Meo detto Micciarella (Giuseppe Pirozzi)
  • Angelo (Luca Varone)
  • Ciro Ricci (Giacomo Giorgio)
  • Milos (Antonio D’Aquino)

Mare Fuori 4 cast maschile, chi sono i ragazzi dell’IPM

  • Carmine Di Salvo (Massimiliano Caiazzo): con tenacia persegue l’obiettivo di allontanare Rosa dal destino di sangue delle loro famiglie. Ma sarà sufficiente il suo amore a convincerla Rosa ad abbandonare le lusinghe del male?
  • Edoardo Conte (Matteo Paolillo): diviso tra Carmela, la madre di suo figlio, e Teresa, il suo amore proibito, ha l’illusione di poter cambiare vita. Ma il richiamo del potere sarà irresistibile e lo renderà ossessionato dal desideri di diventare un vero boss.
  • Pino ‘o Pazzo (Artem): l’amore può essere salvifico e trasformare un ragazzo instabile e pieno di rabbia in una persona capace di assumersi le proprie responsabilità e guardare con fiducia ed ottimismo al suo futuro. L’amore in questo caso ha un nome, Kubra, ma la ragazza sembra sensibile al corteggiamento di Dobermann e questo porta a mettere alla prova la solidità del suo cambiamento.
  • Gianni Cardiotrap (Domenico Cuomo): dalla delusione per il furto del brano da parte di Crazy J, nasce una splendida amicizia con la nuova arrivata
  • Alina, che solo la sensibilità di Cardiotrap riesce ad avvicinare e che darà nuova linfa alla creatività del ragazzo.
  • Luigi Di Meo detto Cucciolo (Francesco Panarella): gli eventi lo spingono a sperare di poter affiancare Rosa nel clan Ricci. Ma la relazione segreta con Milos rischia di mandare i suoi piani in fumo anche per l’ostilità che il fratello, che ha scoperto tutto, non perde occasione di dimostrare.
  • Raffaele Di Meo detto Micciarella (Giuseppe Pirozzi): dopo la scoperta dell’omosessualità del fratello prende le distanze da lui avvicinandosi a Edoardo. Ma, cercando di convincerlo a portarlo con sé nella sua scalata al potere, commette un terribile errore che lo tormenterà per sempre.
  • Diego detto Dobermann (Salahudin Tijani Imrana): è molto meno interessato al crimine e molto di più a Kubra che lentamente è entrata nel suo cuore. La ragazza sta con Pino ma Dobermann è disposto a tutto per conquistarla anche a rimettersi a studiare pur di starle vicino.
  • Milos (Antonio D’Aquino): ha trovato finalmente in Cucciolo l’amore della sua vita ma non ha il coraggio di rivelare a tutti la propria omosessualità e questa incapacità rischia di mettere a repentaglio la sua stessa felicità.
  • Mimmo (Alessandro Orrei): solo ora il ragazzo si rende conto di essere stato coinvolto in un gioco più grande: quello di Donna Wanda che lo spinge a essere complice in un crimine innominabile. Il senso di colpa lo porta ad affrontare le proprie responsabilità cercando di imboccare una volta per tutte la strada della legalità.
  • Angelo (Luca Varone): è un ragazzo di buona famiglia che entra nel carcere con un segreto difficile da mantenere anche perché Silvia sostiene di averlo già incontrato ma con una identità diversa. Potrebbe cambiare la vita alla ragazza ma apparentemente non è disposto a farlo.
  • Ciro Ricci (Giacomo Giorgio): a lui il compito di raccontare, dal passato, lo spaccato familiare della famiglia Ricci, la sua l’ascesa al potere e la scomparsa di sua mamma, per lui un legame fortissimo e un dolore mai dimenticato.
error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA