Come finisce Quando Hitler rubò il coniglio rosa, trama e finale

Come finisce Quando Hitler rubò il coniglio rosa

Quando Hitler rubò il coniglio rosa è un film conosciuto come When Hitler Stole Pink Rabbit, tratto dall’omonimo romanzo di Judith Kerr pubblicato nel 1971 (ecco chi è nella realtà). Parliamo infatti di una storia vera, ovvero quella di Anna una bambina ebrea di 9 anni che dovrà abbandonare la città di Berlino e il suo amato coniglio rosa, a causa dell’avvento del nazismo e delle persecuzioni di razza. Nel cast troviamo Riva Krymalowski nei panni di Anna Kemper, Marinus Hohmann in quelli di Max Kemper, suo fratello. Come finisce Quando Hitler rubò il coniglio rosa. La trama, il finale e la spiegazione del film.

Come finisce Quando Hitler rubò il coniglio rosa, trama completa

Anna, una bambina di nove anni nella Berlino del 1933. Tedesca ma di origine ebraica, insieme alla famiglia è costretta a lasciare la città alla ricerca di un posto sicuro. Per poter affrontare il viaggio attraverso l’Europa e sperare nella salvezza, la famiglia deve abbandonare tutto e lo stesso vale per Anna, costretta a lasciare indietro anche il suo amato coniglio rosa di peluche. Un semplice animale di pezza che diventa simbolo di un’ingiustizia e una deprivazione inconcepibile, in particolare modo per una bambina.

Quando Hitler rubò il coniglio rosa finale spiegazione del film

Dopo aver abbandonato Berlino, il padre si trasferisce a Parigi sperando di trovare fortuna nel lavoro. Prima di arrivare in Francia, la famiglia ha attraversato il confine della Svizzera pieno di insidie. Anna ha dovuto scegliere tra la vita e un semplice peluche che rappresenta la speranza e l’infanzia di ogni bambino. Hitler ha sottratto ogni cosa. In Svizzera, Anna e Max fronteggiano una nuova vita, non più quella agiata di Berlino. L’incertezza regna sovrana nella sovranità dei fratelli. Malgrado le enormi difficoltà, la famiglia Kerr riuscirà gradualmente a ricostruirsi una vita dignitosa in Francia, ma senza dimenticare quell’adorato coniglietto rosa, segno di un’infanzia perduta.

Come finisce Quando Hitler rubò il coniglio rosa, significato finale

Il titolo Quando Hitler rubò il coniglio rosa rappresenta l’infanzia di ogni bambino che è stata rubata da Hitler. Il film mostra la diffusione del sentimento antisemita, negli anni della guerra e in quelli precedenti, anche al di fuori di Germania e Italia


Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA