Adagio storia vera del film: Daytona, Polniuman e Cammello chi sono i personaggi nella realtà

Blog di Alberto Fuschi

Adagio storia vera del film

Adagio storia vera del film

Adagio storia vera del film

Adagio storia vera ? Con il film 2023 di Stefano Sollima si conclude la trilogia di Roma Criminale iniziata con 2 grandi capolavori tradotti dal grande al piccolo schermo. Il progetto di Sollima iniziò infatti con Romanzo Criminale La Serie proseguendo con Suburra. Per certi versi Adagio assomiglia molto di più alle vicende di Romanzo Criminale, soprattutto per la natura dei 3 personaggi principali: Cammello (Pierfrancesco Favino), Daytona (Toni Servillo) e Polniuman (Valerio Mastandrea). Il film è ambientato in una Roma dei giorni nostri colpita nel giro di 48 ore da incendi e continui blackout. Tuttavia, gli evidenti disagi non sembrano influire più di tanto sulle vicende dei protagonisti. Tutto nasce da Manuel, il figlio di Daytona, che verrà messo in mezzo a un ricatto dei ROS Vasco e Bruno. Ciò scatenerà una guerriglia finale tra le due fazioni. Il film Adagio è tratto da una storia vera ?

Adagio storia vera del film: Sollima spiega le origini

Stefano Sollima ha spiegato le origini del film «Ho voluto rappresentare Roma con incendi e blackout che sono di estremo realismo. Chiunque viva a Roma sa che ci sono stati roghi che hanno provocato situazioni non così dissimili da quella raccontata nel film, per non parlare dei blackout che anche quest’anno sono stati una costante nella vita quotidiana romana. L’incendio ha ovviamente una funzione drammaturgica che spiega l’ultima notte di 3vecchie leggende del crimine romano. Adagio, rispetto a Suburra e Romanzo Criminale, è un film più intimo e sentimentale».

Adagio storia vera chi sono Daytona, Polniuman e Cammello nella realtà

Adagio storia vera del film

Nel film Adagio si parla della storia vera della Banda della Magliana. Cammello, Daytona e Polniuman sarebbero gli unici membri sopravvissuti dalla morte e dagli anni di carcere. C’è chi li identifica nei 3 volti principali della Magliana, ovvero Er Freddo, Er Libanese, Er Dandi. In realtà, seppur con nomi fittizi, Cammello, Daytona e Polniuman rappresenterebbero i superstiti della Banda che sono ancora vivi. Tra questi, in ordine sparso, ricordiamo: Roberto Fittirillo “Robertino”, Salvatore Nicitra, Maurizio Abbatino “Er Crispino”, Fulvio Lucioli Er Sorcio, Raffaele Pernasetti “Er Botola”.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA