Santocielo recensione film 2023 di Ficarra e Picone: la commozione supera la risata

Blog di Alberto Fuschi

Santocielo recensione film di Ficarra e Picone
Santocielo
Santocielo recensione film 2023 di Ficarra e Picone: la commozione supera la risata - Spettacolo Italiano

Regista: Francesco Amato

Data di creazione: 2023-12-14 00:12

Valutazione dell'editor
8

Pros

  • Dopo il successo con l'ultimo film Il Primo Natale, Ficarra e Picone puntano nuovamente sulla "commedia spirituale", senza scendere nella blasfemia. Anche il cattolico più conservatore non si sentirà offeso o infastidito dal prezioso messaggio che emerge soprattutto alla fine del film. Si ride e si piange, questa volta la commozione supera addirittura la risata. E qui ci torna in mente La Matassa, una delle migliori opere della carriera di Ficarra e Picone, che ha coniugato perfettamente il lato comico con quello drammatico.

Cons

  • Più di qualcuno, dopo la visione del trailer, ha accostato Santocielo a Good Omens. I più critici ritengono che sia addirittura una copia, ma in realtà il film si avvale come sempre dello stile unico e inimitabile del duo siciliano. Fare commedia senza scendere mai, neppure lontanamente, nel turpiloquio non è assolutamente facile.

Santocielo recensione film 2023 di Ficarra e Picone

Santocielo recensione film di Ficarra e Picone

Santocielo è il nuovo film 2023 di Ficarra e Picone, proposta natalizia del duo comico siciliano che taglia il nastro dell’ottavo titolo cinematografico in carriera. Il cast principale di Santocielo comprende appena 5 nomi. Oltre ai due protagonisti che interpretano Nicola e l’angelo Aristide, troviamo Maria Chiara Giannetta e Barbara Ronchi, rispettivamente nei panni di Suor Luisa e Giovanna psicologa e moglie di Nicola. Si aggiunge la partecipazione straordinaria di Giovanni Storti che impersona Dio. Da vedere o da non vedere, consigliato o non consigliato. Dopo aver visto l’anteprima nazionale, ecco cosa ne pensiamo. Continua a leggere: Santocielo recensione film e voto.

Santocielo recensione, di cosa parla il film

Ficarra e Picone, diretti dall’esperto regista Francesco Amato, interpretano due ruoli completamente diversi. Non passa inosservato anche il cambio dei nomi. In quasi tutte le opere non hanno cambiato il nome di battesimo. In questo caso sono il professor Nicola e l’Angelo Aristide. Diventeranno amici per puro caso fino al lieto evento. L’uomo incinto diventerà un caso nazionale, uno scandalo da condannare. Non tutti, però, la pensano così. Le opinioni cambieranno, eccome, persino quella di Dio.

Santocielo recensione film: questa volta la commozione supera la risata

Più di qualcuno, dopo la visione del trailer, ha accostato Santocielo a Good Omens. I più critici ritengono che sia addirittura una copia, ma in realtà il film si avvale come sempre dello stile unico e inimitabile del duo siciliano. Fare commedia senza scendere mai, neppure lontanamente, nel turpiloquio non è assolutamente facile. Anche i più grandi dello spettacolo italiano si sono lasciati sfuggire qualche parolaccia di troppo. Non è il caso di Ficarra e Picone che almeno sul linguaggio pulito vantano un indiscutibile primato. Mai offensivi e sempre rispettosi del tema trattato. Questa volta, come non mai, l’argomento è uno dei più delicati. L’obiettivo vero di Salvo e Valentino è quello riportare al centro la tematica dei diritti e soprattutto l’importanza dell’amore universale in un mondo pieno di guerre.

Santocielo recensione e voto del film: perché è uno dei migliori della loro carriera

Santocielo recensione film di Ficarra e Picone

Dopo il successo con l’ultimo film Il Primo Natale, Ficarra e Picone puntano nuovamente sulla “commedia spirituale”, senza scendere nella blasfemia. Anche il cattolico più conservatore non si sentirà offeso o infastidito dal prezioso messaggio che emerge soprattutto alla fine del film. Si ride e si piange, questa volta la commozione supera addirittura la risata. E qui ci torna in mente La Matassa, una delle migliori opere della carriera di Ficarra e Picone, che ha coniugato perfettamente il lato comico con quello drammatico. D’altronde, in ogni film di Salvo e Valentino c’è sempre una morale, mai retorica. Ancora di più in Santocielo che avrà un finale che farà scendere qualche lacrima.

SANTOCIELO VOTO 8.5/10 ★★★★★★★★✬☆

Nessuno schema trovato.
Santocielo
Santocielo recensione film 2023 di Ficarra e Picone: la commozione supera la risata - Spettacolo Italiano

Regista: Francesco Amato

Data di creazione: 2023-12-14 00:12

Valutazione dell'editor
8

Pros

  • Dopo il successo con l'ultimo film Il Primo Natale, Ficarra e Picone puntano nuovamente sulla "commedia spirituale", senza scendere nella blasfemia. Anche il cattolico più conservatore non si sentirà offeso o infastidito dal prezioso messaggio che emerge soprattutto alla fine del film. Si ride e si piange, questa volta la commozione supera addirittura la risata. E qui ci torna in mente La Matassa, una delle migliori opere della carriera di Ficarra e Picone, che ha coniugato perfettamente il lato comico con quello drammatico.

Cons

  • Più di qualcuno, dopo la visione del trailer, ha accostato Santocielo a Good Omens. I più critici ritengono che sia addirittura una copia, ma in realtà il film si avvale come sempre dello stile unico e inimitabile del duo siciliano. Fare commedia senza scendere mai, neppure lontanamente, nel turpiloquio non è assolutamente facile.
error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA