Parenti Serpenti storia vera e significato del film, chi è la famiglia nella realtà

Blog di Alberto Fuschi

Parenti Serpenti storia vera e significato del film

Parenti Serpenti storia vera, da cosa è tratto il film

Il Metodo Fenoglio 2 si farà

Parenti Serpenti storia vera ? Ebbene sì, una delle opere più rappresentative del tema natalizio è ispirato a una vicenda realmente accaduta, o meglio quasi autobiografica. Mario Monicelli scelse l’Abruzzo per ambientare il Santo Natale della numerosa famiglia di Saverio e Trieste. Nel cast Marina Confalone, Alessandro Haber, Eugenio Masciari, Monica Scattini, Paolo Panelli, Pia Velsi, Tommaso Bianco, Cinzia Leone e Renato Cecchetto. Vi siete mai chiesti chi è la famiglia di Parenti Serpenti nella realtà ?

Parenti Serpenti storia vera, chi è la famiglia nella realtà

Parenti Serpenti è tratto da più storie vere e svariate ispirazioni. Il merito è dello sceneggiatore e regista Carmine Amoruso «Questa è una storia che ho scritto quando ero molto giovane e la scintilla che ha fatto scaturire tutto è stata l’idea del delitto perfetto, cioè come eliminare delle persone all’interno del nucleo famigliare senza essere scoperti. Un’idea che mi divertiva». La famiglia di Parenti Serpenti è stata un’idea rivisitata da Monicelli da alcuni nomi reali indicati da Amoroso. Uno di questi è l’avvocato Colacioppo e i Mazzoccone «Quando scrivo una storia metto sempre dei cognomi a cui sono legato. Non perché poi siano gli stessi personaggi a cui mi riferisco, ma questi facevano parte del mio mondo e la cosa mi divertiva» ha detto Amoroso.

Parenti Serpenti storia vera e significato del film

Parenti Serpenti storia vera e significato del film

Il significato di Parenti Serpenti è tutto nella locandina del film. Gli spaghetti, simbolo della tradizione italiana, sono raffigurati come serpenti velenosi che assumono le sembianze dei familiari. Una triste realtà presente in un numero importante di famiglie italiane. La tradizione diventa un’imposizione, un fastidio dal quale nessuno può estraniarsi. Anche la scelta del posto è tratta dall’ispirazione di Amoroso che ha voluto ricordare i suoi luoghi di infanzia a Lanciano. Monicelli trasferì tutto a Sulmona per l’occasione completamente innevata.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA