Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera: nel film c’è la Finlandia di oggi

Blog di Alberto Fuschi

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera ?

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera ? Il film 2021 diretto da Aku Louhimies si basa sull’omonimo libro dello scrittore finalndese Ilkka Remes intitolato “Omertà 6/12”. Il thriller d’azione è infatti conosciuto come Attack on Finland (Attacco alla Finlandia) progettato inizialmente per essere una miniserie a puntate. Il film si incentra sull’attacco pianificato dai terroristi serbi al palazzo presidenziale di Helsinki durante il ricevimento per il Giorno dell’Indipendenza della Finlandia. Nel cast troviamo Jasper Pääkkönen, Nanna Blondell, Sverrir Gudnason, Cathy Belton, Nika Savolainen, Pertti Sveholm, Juhan Ulfsak e Zijad Gracic. Operazione 6 12 Attacco al Presidente è tratto da una storia vera ?

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera, da cosa è tratto il film

Le celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza della Finlandia (6 dicembre) vengono bruscamente interrotte quando il palazzo presidenziale viene attaccato e il Capo dello Stato Borislav Jankovic preso in ostaggio. Max Tanner, agente della polizia di sicurezza, è chiamato a negoziare con i terroristi, il cui scopo principale è quello di minare la sicurezza europea. Si ritrova così a dover prendere decisioni coraggiose e dolorose per scoprire chi c’è dietro l’attacco.

Operazione 6/12 Attacco al Presidente storia vera, l’attacco alla Finlandia

Il film Operazione 6/12 Attacco al Presidente è tratto parzialmente da una storia vera, o più di una. Naturalmente non è mai avvenuto un attacco del genere a Helsinki e il presidente della Finlandia Borislav Jankovic non si ispira a nessuna figura in particolare. Ma l’interesse mostrato nel film da parte degli attentatori fa emergere una situazione reale e incredibilmente attuale. L’attacco terroristico vuole annullare l’ingresso della Finlandia della Nato. I terroristi serbi sono stati inviati proprio dai russi, storicamente contrari alla Nato. In passato non sono mancati scontri tra i russi e i finlandesi. Nel 1939 l’Unione Sovietica attaccò i finlandesi nella cosiddetta Guerra d’inverno. Un conflitto durato circa un anno con la firma dell’accordo di pace nel 1940. La Finlandia ha ceduto il 10% del proprio territorio alla Russia. Nel 2023, la Finlandia entra ufficialmente nella Nato nel bel mezzo del conflitto in Est-Europa. Anche nell’epilogo del film, i finlandesi proseguiranno il percorso per entrare nella Nato. Un percorso che nella realtà si concluderà con l’ingresso della Finlandia come 31esimo stato.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA