Come finisce 3 Days to Kill, trama e finale spiegazione del film

Blog di Alberto Fuschi

Come finisce 3 Days to Kill

Come finisce 3 Days to Kill, trama e finale del film

Come finisce 3 Days to Kill

Stasera va in onda 3 Days to Kill film diretto da McG, scritto e prodotto da Luc Besson, uscito al cinema nel 2014. L’action-thriller, girato in Francia e in Serbia, è un misto tra “Taken” e “Crank” e vede come protagonista Kevin Costner nei panni di una spia internazionale determinata a cambiare la sua vita e a costruire finalmente un rapporto più stretto con la moglie e la figlia, tenuta a distanza per proteggerla da qualsiasi pericolo. Come finisce 3 Days to Kill. La trama, il finale e la spiegazione del film.

Come finisce 3 Days to Kill, trama completa

Ethan Renner è un agente della CIA. Ha consacrato la vita al lavoro, dedicandosi anima e corpo allo spionaggio internazionale, alla ricerca dei più pericolosi delinquenti. Ha, però, sacrificato la sua sfera privata, trascurando per anni gli affetti, la moglie e la figlia soprattutto. Ma un giorno per lui tutto cambia. Ethan sente il bisogno di recuperare il rapporto con la figlia, di ritrovare i suoi affetti. Prima di farlo, il suo supervisore gli chiede di completare un’ultima rischiosissima missione: rintracciare il terrorista più efferato d’Europa, detto il Lupo.

Come finisce 3 Days to Kill

Per la prima volta l’uomo avrà l’occasione di costruire un equilibrio tra lavoro e affetti, affrontando enormi ostacoli e pericoli. Renner riuscirà a proteggere Christine e Zoey, uccidere tutti gli uomini del Lupo e intrappolare il criminale in un ascensore prima di rompere i cavi, facendo cadere a terra la cabina. 

3 Days to Kill finale spiegazione

Come finisce 3 Days to Kill

Il Lupo sopravvive, gravemente ferito. Renner non gli spara sentendosi in colpa. Ci penserà quindi Vivi ad ammazzare il Lupo. Renner, gravemente malato, sopravvive al Natale, che sta trascorrendo in una casa sulla spiaggia con Zooey e Christine. Riceverà un regalo con un’altra fiala di medicinale contro la malattia.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA