Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà, a chi si ispira il personaggio di Suburra: biografia e storia vera

Blog di Alberto Fuschi

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà, la storia vera

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà ? Conosciuto più semplicemente come Spadino Anacleti è il protagonista di Suburra Eterna e di tutte le altre versioni della storia della serie tv. Il personaggio nasce ufficialmente nel film del 2015 diretto da Stefano Sollima. Durerà molto poco, perché Aureliano “Numero 8” Adami lo ucciderà scatenando una guerra tra gli Anacleti e il clan di Ostia. Nella serie avviene tutt’altro: Spadino si innamora di Aureliano (sentimento non ricambiato) e ucciderà persino suo fratello Manfredi per conquistare la corona della famiglia. A chi si ispira il personaggio di Alberto Spadino Anacleti di Suburra ?

Alberto Spadino Anacleti biografia personaggio

Alberto Anacleti, detto Spadino, è figlio di Adelaide Anacleti e fratello di Manfredi, il boss del clan dei sinti di Roma. Spadino nasconde la sua omosessualità alla famiglia, è innamorato di Aureliano, boss di Ostia, nonché rivale assoluto della famiglia Anacleti. Spadino si sposerà con un matrimonio combinato in nome della tradizione familiare. Sua moglie è Angelica Sale, dalla quale concepirà un figlio che perderà per un trauma. Angelica si risposerà con Damiano Luciani, un altro rivale della famiglia Anacleti. Angelica uccide la madre di Spadino, ma nonostante ciò tra Spadino e Angelica resterà un rispetto reciproco. Spadino lascerà le redini della famiglia Anacleti al giovane Victor, figlio del fratello Manfredi che uccise per vendicare Aureliano. Dopo la morte di Aureliano, Spadino si è legato sentimentalmente con Mesut fidanzato tedesco. Alberto lavora come disc jockey a Berlino.

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà, la persona nella vita reale

Alberto Spadino Anacleti chi è nella realtà

Nella serie Suburra il ruolo dei sinti è fondamentale e sempre centrale. L’ambientazione della casa dei sinti è assolutamente reale. Anche se non è riferita a una persona specifica, la figura di Spadino, così come quella della famiglia Anacleti, è ispirata a quella del Clan dei Casamonica, organizzazione che opera a Roma, originaria dell’Abruzzo e del Molise, insediata nella Capitale tra il 1950 e il 1960. In Suburra La Serie e il film ci sono spesso dialoghi con la lingua originale dei sinti.

Alberto Spadino Anacleti attore, chi lo interpreta

Alberto Spadino Anacleti è interpretato dall’attore Giacomo Ferrara, nato a Chieti nel 1990. Debutta nel 2015 al cinema con La prima volta di mia figlia. Successivamente recita in Suburra il film, Il permesso 48 ore fuore, Non mi uccidere, Ghiaccio, Grazie ragazzi. Sul piccolo schermo recita in Don Matteo 10, Alfredino una storia italiana e in Suburra La Serie e Suburraeterna nel ruolo del protagonista Spadino.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA