Spaccapietre storia vera, da cosa è tratto il film e a chi si ispira nella realtà

Blog di Alberto Fuschi

Spaccapietre storia vera film

Spaccapietre storia vera del film

Spaccapietre storia vera film

Spaccapietre storia vera ? Dopo l’eccezionale successo in Gomorra, Salvatore Esposito ha girato in Puglia il film diretto dai fratelli De Serio. Questa volta non c’è Marco D’Amore ad affiancare Salvatore Esposito ma un giovanissimo protagonista, Samuele Carrino. Il piccolo attore di 9 anni ha già fatto parte del cast di “Liberi di Scegliere”. Proprio l’ex Genny di Gomorra commentò la sua esperienza “Non è un film facile , perché racconta una realtà orribile”. Il film parla di una tematica ben precisa, lo sfruttamento e il lavoro nei campi. Da cosa è tratto realmente il film Spaccapietre e a chi si ispira nella realtà ?

Spaccapietre storia vera, di cosa parla il film

Dopo un grave incidente sul lavoro Giuseppe resta disoccupato. Suo figlio Antò sogna di fare l’archeologo e fantastica sull’occhio vitreo del padre, come se fosse il segno di un superpotere. Padre e figlio sono rimasti soli, quando Angela è morta per un malore mentre era al lavoro nei campi. Senza più una casa, costretto a chiedere lavoro e asilo in una tendopoli insieme ad altri braccianti stagionali. In questa storia irromperà Rosa, una donna incontrata nei campi che si è ribellata al padrone.

Spaccapietre storia vera chi è il protagonista nella realtà

Secondo i registi, il film Spaccapietre prende spunto da un fatto di cronaca realmente accaduto qualche anno fa. Si parla della morte sul lavoro di Paola Clemente. Anche la nonna dei registi morì nel 1958 nei campi. Il padre di Giuseppe, infatti, si ispira al nonno paterno dei fratelli De Serio, che prima di partire per Torino negli anni ‘60, faceva lo “spaccapietre”. Da qui nasce anche il titolo del film che vuole portare sul grande schermo la violenza, la paura dell’amore e la vendetta.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA