Come finisce The Imitation Game, trama e finale spiegazione del film

Blog di Alberto Fuschi

Updated on:

Come finisce The Imitation Game

Come finisce The Imitation Game, trama e finale

Come finisce The Imitation Game

Stasera su La7 va in onda The Imitation Game film 2014 diretto da Morten Tyldum. Benedict Cumberbatch interpreta Alan Turing, matematico e crittoanalista realmente esistito, considerato un eroe della Gran Bretagna. Si tratta, infatti, dell’adattamento cinematografico della biografia del 1983 Alain Turin The Enigma scritto da Andrew Hodges. L’opera è stata candidata a 8 premi Oscar. Come finisce The Imitation Game. La trama, il finale e la spiegazione del film.

The Imitation Game trama completa

Nel 1952 le autorità inglese irrompono nella casa del matematico ed eroe di guerra Alan Turing per indagare su un furto denunciato dallo stesso Alan. Proprio quest’ultimo, inspiegabilmente, finirà per essere indagato. Non per furto, ma per atti osceni per la condanna dell’allora reato di omosessualità. Ecco che arriva il momento più buio della storia del matematico inglese, che ha avuto il merito di aver decifrato i codici della macchina tedesca Enigma durante la Seconda Guerra Mondiale.

Come finisce The Imitation Game

Turing verrà accusato di essere una spia sovietica da Denniston. Turing propone di sposare Joan, senza però rivelarle di essere omosessuale. A Turing vengono date 2 possibilità: finire in carcere, oppure sottoporsi ad una pesante terapia ormonale mediante la castrazione chimica. Ma Turing è troppo legato alla sua macchina e sceglierà l’opzione più dannosa. Come finisce The Imitation Game ?

The Imitation Game finale spiegazione

Turing sceglie la terapia ormonale e la conseguente castrazione chimica. Qualche tempo dopo, Joan va a trovarlo e lo trova a pezzi, soprattutto psicologicamente. L’umiliazione subita gli costa la vita. Il 7 giugno 1954 Turing si suicida all’età di 41 anni.

The Imitation Game cast completo

  • Benedict Cumberbatch: Alan Turing
  • Keira Knightley: Joan Clarke
  • Matthew Goode: Hugh Alexander
  • Mark Strong: Stewart Menzies
  • Charles Dance: comandante Alastair Denniston
  • Allen Leech: John Cairncross
  • Matthew Beard: Peter Hilton
  • Rory Kinnear: detective Nock
  • Alex Lawther: Alan Turing da giovane
error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA