Carmine Sastri causa morte, età, malattia, chi era il fratello di Lina Sastri

Blog di Alberto Fuschi

Carmine Sastri

Carmine Sastri causa morte, chi era il fratello di Lina Sastri

Carmine Sastri

Carmine Sastri era il fratello di Lina Sastri, una delle attrici italiani più note dello spettacolo italiano. Il ricordo sofferto risale a circa 3 anni fa e questa mancanza ha segnato profondamente l’artista napoletana. Lina non è stata mai al centro dell’attenzione, ma giustamente in questo si è aperta e ha espresso più volte il ricordo del fratello scomparso “Carmine era amato da tutti, il suo charme, la sua intelligenza, ammaliavano uomini e donne” scrisse in un post su Facebook. Come è morto il fratello ?

Carmine Sastri chi era il fratello di Lina Sastri

Carmine Sastri era nato a Napoli nel 1947, figlio di un commerciante del quartiere Vasto-Arenaccia. Il suo lavoro era quello del ristoratore ed era molto conosciuto e apprezzato in città. Era infatti il capo del noto ristorante La Casa di Ninetta. Carmine aveva anche una figlia (Anna Sastri) a cui è stata destinata l’attività dopo la sua morte.

Carmine Sastri causa morte, età

Carmine Sastri è morto all’età di 73 anni nell’anno 2021. A riportarlo fu proprio la sorella che commentò il triste momento sui social 2Questo virus assassino che toglie il rispetto e la dignità ai morti, un flagello terribile. Un castigo del cielo. Una maledizione. E ci resta solo la preghiera”.

Carmine Sastri causa morte e malattia

Carmine Sastri è morto per il Covid nel periodo di massima espansione del virus tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021 (secondo lockdown) “Questo virus assassino che toglie il rispetto e la dignità ai morti. Perché non li possiamo vedere. Accarezzare” commentò la Sastri (perché allora non si potevano celebrare i funerali per le norme del distanziamento sociale). “Mio fratello Carmine ci ha lasciato. Il covid assassino lo ha vinto. Ma Carmine non può morire. È indimenticabile. Era un Re. Un gigante. Un Eroe romantico. Ogni immagine di bellezza lo rispecchierà. Ogni nota di Mozart farà risuonare la sua felicità. Ogni brillante ispirazione lo risveglierà. Ogni rischiosa azione lo ricorderà. E creerà un ristorante in cielo.
Carmine non può morire. È indimenticabile”.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA