Come finisce Saturno Contro, finale spiegazione del film 2006 di Ferzan Ozpetek

Blog di Alberto Fuschi

Updated on:

Come finisce Saturno Contro

Come finisce Saturno Contro, finale spiegazione

Come finisce Saturno Contro

Stasera va in onda Saturno Contro film 2006 diretto da Ferzan Ozpetek, uno dei più simbolici e rappresentativi della carriera del regista turco. Dopo i successi al botteghino con Le Fate Ignoranti (che diventerà poi una serie tv) e La finestra di fronte, Ozpetek dirige un altro importantissimo cast di fedelissimi, guidato ovviamente dal pupillo Stefano Accorsi e da Margherita Buy. I protagonisti interpretano Antonio e Angelica, una coppia simbolo degli anni Ottanta, quando gli ideali e la fiducia per il prossimo erano messi in primo piano, per poi essere inevitabilmente soppiantati da un progetto di vita orientato al pragmatismo. Come finisce Saturno Contro ? Il finale e la spiegazione del film.

Saturno Contro trama completa

Nella Roma degli Anni 80, piena di speranza e ideali, un gruppo di amici, quasi tutti 40enni, vivono l’età adulta e le inevitabili difficoltà coniugali. Gli uomini si sentono insoddisfatti e in cerca di nuove avventure, le donne vedono naufragare il sogno di una famiglia perfetta. Ecco poi Davide che vive segretamente una storia d’amore gay con Lorenzo. Antonio è sposato con Angelica, ma ha una relazione extraconiugale con Laura. E infine, troviamo Neval e Roberto e una ragazza tossicodipendente di nome Roberta. Davide vive tutte queste storie come una famiglia allargata. L’equilibrio si rompe dopo la morte di Lorenzo.

Saturno Contro finale spiegazione

In un giorno di apparente tranquillità, Lorenzo muore dopo un malore. Davide soffre tremendamente per la morte del compagno, così come tutti i suoi amici. Davide è a un passo dal suicidio, ma poi ci ripensa prendendo la morte come un’opportunità per crescere e sperare in un futuro migliore. Davide si trova in una villa al Circeo prima di compiere l’insano gesto. Esplode in un pianto liberatorio, poi come se nulla fosse va a giocare una partita di ping pong con i suoi amici. Nella scena finale, il tavolo da gioco è vuoto. Un segnale che sintetizza una generazione che ha lasciato da parte i sogni e si è rinchiusa in se stessa.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA