Come finisce Flashdance, finale spiegazione film di Adrian Lyne

Come finisce Flashdance

Come finisce Flashdance, spiegazione finale del film

Come finisce Flashdance

Stasera su Rete 4 va in onda Flashdance film 1983 diretto da Adrian Lyne. Nonostante il parere contrario della critica, Flashdance è diventato negli anni uno dei grandi classici del cinema americano. La storia si apre sulle immortali note della canzone “Flashdance… What a Feeling” cantata da Irene Cara e premiata con l’Oscar. Protagonista Jennifer Beals, nei panni di Alexandra Owens, una giovane ragazza che sogna di entrare nella prestigiosa Accademia di Danza di Pittsburgh, tra dubbi ed emozioni indimenticabili. La Beals ebbe 4 controfigure durante le scene di ballo, una delle quali un uomo chiamato Crazy Legs, all’anagrafe Richard Colon. La sua controfigura principale era Marine Jahan attrice e ballerina francese. Alexandra coronerà il suo sogno ? Come finisce Flashdance ? La trama, il finale e la spiegazione del film.

Come finisce Flashdance

Alexandra Owens ha 18 anni e raggiunge ogni giorno il suo posto di lavoro in sella alla sua bicicletta. Di giorno Alex è un’operaia, nello specifico una saldatrice. Di notte la ragazza lavora come ballerina al Mawby’s Bar. Ma il sogno di Alex è ben altro. Vuole passare le selezioni ed entrare a far parte del corpo di ballo della prestigiosa, quanto rigida, Pittsburgh Dance & Repertory Company.

Flashdance finale spiegazione

Alex soffre per la scomparsa improvvisa di Hanna e vedendo anche i risultati dei sogni falliti degli altri si convince che non ce la farà mai. Un guizzo quasi disperato la porta a proseguire l’audizione. All’inizio vacilla, ma poi prosegue con successo il numero di danza, compreso i passi di breakdance che ha visto per le strade di Pittsburgh. Inaspettatamente il consiglio resta a bocca aperta e promuove Alexandra nel prestigioso Conservatorio. Nel finale di Flashdance Nick e Grunt portano un mazzo di rose rosse ad Alexandra.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA