Dove è stato girato La Ragazza e l’Ufficiale location e ambientazione serie tv

Blog di Alberto Fuschi

Updated on:

Dove è stato girato La Ragazza e l'Ufficiale location e ambientazione serie tv

Dove è stato girato La Ragazza e l’Ufficiale location serie tv turca

Dove è stato girato La Ragazza e l'Ufficiale location e ambientazione serie tv
Dove è stato girato La Ragazza e l’Ufficiale

La Ragazza e l’Ufficiale è una serie tv turca, conosciuta in patria con il titolo Kurt Seyit ve Şura, ispirata a fatti realmente accaduti, con protagonisti 3 personaggi principali: Kurt (interpretato da Kivanc Tatlitug) e Sura (interpretata da Farah Zeynep Abdullah) e Petro (Birkan Sokullu) vecchio amico di Kurt. Un appassionante triangolo d’amore che coinvolgerà alcuni fatti storici come la Guerra di Crimea e la Prima Guerra Mondiale. Più forti del destino, Kurt e Petro proveranno a conservare il loro amore di fronte anche al parere contrario delle famiglie di origine. Il pubblico avrà già notato dai primi promo su Canale 5 la gelida ambientazione della fiction. Ecco dove è stato girato La Ragazza e l’Ufficiale location delle scene principali.

La Ragazza e l’Ufficiale ambientazione

Dove è stato girato La Ragazza e l'Ufficiale location e ambientazione serie tv

Dove è stato ambientato La Ragazza e L’Ufficiale

Kurt Seyit ve Sura ha un primato invidiabile in Turchia. È la serie turca più costosa della storia essendo stata girata in più parti d’Europa. Il set si è spostato a Istanbul, San Pietroburgo e l’Ucraina. Per alcune scene sono state coinvolte circa 200 figuranti tra cui 11 ballerini e un’orchestra di 34 membri. L’ambientazione è riconducibile ai primi del Novecento durante la Prima Guerra Mondiale.

La Ragazza e l’Ufficiale location serie tv

Il set è stato aperto a Kartepe, in Turchia, per poi spostarsi a San Pietroburgo in Russia. Numerose scene sono state girate ad esempio a Piazza del Palazzo e poi sul fiume Neva. Dove si trova, invece, la location della scena di ballo con Kurt e Sura. È lo storico e affascinante teatro Aleksandrinskij progettato dall’italiano Carlo Rossi. Per gli attori non è stato assolutamente facile girare gli esterni. Le scene a cavallo sulla neve sono state quelle più complesse con centinaia di operatori della troupe che hanno affrontato una temperatura glaciale di -27 gradi.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA