Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata, trama 29 maggio 2023

Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata

Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata

Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata
Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata

Si conclude presto l’avventura di “Vivere non è un gioco da ragazzi” serie tv diretta da Rolando Rolando in onda da questo maggio 2023 ogni lunedì sera su Rai 1, già in anteprima su Rai Play. Cosa succederà negli episodi 5-6 ? A seguire: Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata, trama 29 maggio 2023.

Vivere non è un gioco da ragazzi anticipazioni ultima puntata 29 maggio 2023

Su Lele aumenta la duplice pressione di polizia e spacciatori che cercano di tirarlo in direzioni opposte, lui per sopravvivere mente un po’ a entrambi. Intanto tutti i genitori, dopo la morte di Mirco, vogliono sapere se anche gli altri del gruppetto si drogano, per i ragazzi nascondere la verità è sempre più difficile. Si discute in tutte le case, soprattutto in quella di Lele, dove i genitori sono in crisi perché il padre idraulico, truffato da un imprenditore senza scrupoli, gli mette le mani addosso peggiorando la sua situazione e suscitando la rabbia della moglie.

Un anonimo avverte le famiglie che tutti i ragazzi del gruppo al sabato si drogavano: la bomba esplode nelle case, iniziando a rivelare le ferite segrete di qualche genitore e facendo esplodere la crisi fra quelli di Lele. Il ragazzo riallaccia i rapporti con Serena ma il poliziotto ha fatto una scoperta su di lui e lo costringe a fare i nomi della banda di quartiere da cui compra. Ma i criminali lo intuiscono e lo sequestrano: Lele ha pochi minuti per convincerli che non sta parla alla polizia.

Vivere non è un gioco da ragazzi trama 29 maggio 2023

Le maschere e i segreti dei ragazzi e degli adulti saltano. Per amore di Serena, Lele affronta le sue responsabilità scoprendo una verità sconvolgente. Ma i pericoli non sono finiti. I diversi personaggi sono costretti a regolare i conti sospesi con gli altri e con sé stessi, affrontando dolorose ma necessarie trasformazioni o continuando a fuggire.

error: ©RIPRODUZIONE RISERVATA