Fiction Italiana

Il Commissario Montalbano trama “La forma dell’acqua” in replica su Rai 1 e in 4k

Il Commissario Montalbano trama "La forma dell'acqua"

Stasera su Rai 1 e in 4k torna “Il Commissario Montalbano” con un episodio in versione restaurata della storica saga televisiva ideata da Andrea Camilleri e diretta da Alberto Sironi. Dopo i primi due episodi della prima stagione, oggi vedremo il primo della seconda stagione intitolato “La forma dell’acqua”. La puntata fu trasmessa il 2 maggio del 2000 e ottenne 6,4 milioni di telespettatori pari al 24,15% di share. Protagonista come sempre Luca Zingaretti nei panni di Salvo Montalbano affiancato da Mimì (Cesare Bocci), Fazio (Peppino Mazzotta) e Livia (Sonia Bergamasco). A seguire, la trama de Il Commissario Montalbano La forma dell’acqua.

Montalbano replica "La forma dell'acqua" su Rai 1 e in 4k

L’ingegner Luparello, esponente politico di spicco, viene trovato morto nella sua auto in una zona malfamata. Testimonianze e indizi convergono a identificare la donna misteriosa, che fece l’amore in macchina con l’ingegnere prima della sua morte, con Ingrid Sijostrom, nuora dell’onorevole Cardamone, il diretto avversario di Luparello all’interno del partito. Ingrid nega di essere stata l’amante di Luparello e in effetti Montalbano nutre molti dubbi su questa ricostruzione dei fatti. Riuscirà infatti a scoprire che dietro si nasconde l’avvocato Rizzo. 

Ha approfittato della morte accidentale dell’amico per organizzare una messa in scena che gli consentisse di far carriera all’interno del partito, insabbiando lo scandalo e l’onorevole Cardamone. Per vendicare la memoria del suo amato, Giorgio uccide l’avvocato Rizzo prima di suicidarsi alla fine dell’episodio.

Published by
Blog di Alberto Fuschi

GDPR, Cookie Consent: Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Per saperne di più, si prega di fare riferimento alla nostra privacy policy.

Leggi qui