Home » Le Iene 20 aprile 2022: Joe Bastianich e gli effetti dell’Ayahuasca (VIDEO)

Le Iene 20 aprile 2022: Joe Bastianich e gli effetti dell’Ayahuasca (VIDEO)

Le Iene 20 aprile 2022: Joe Bastianich e gli effetti dell'Ayahuasca

le-iene-20-aprile-2022

Tra i momenti più attesi della puntata de Le Iene del 20 aprile 2022. Lo chef stellato Joe Bastianich, nuovo inviato di questa edizione, è volato in Perù per sperimentare gli effetti dell’Ayahuasca, il decotto psichedelico di erbe amazzoniche che induce un effetto visionario. Con un viaggio introspettivo secondo il rituale locale e guidato da uno sciamano. La sostanza è stata vietata in Italia e inserita tra le sostanze illegali dal ministero della salute. Il servizio riprende quello della scorsa settimana con la seconda e ultima parte. Bastanich passa dalle parole ai fatti in gruppo gestito da uno sciamano. Ecco cosa è successo a Joe Bastianich e gli effetti dell’Ayahuasca.

Le Iene Joe Bastianich e l'Ayahuasca (VIDEO)

In un servizio di circa 45 minuti, Bastianich è arrivato personalmente in Perù. La prima parte del viaggio si sviluppa con la “cattura” della sostanza psichedelica direttamente in uno dei boschi del luogo. Lo spirito guida pesca la pianta da un albero con un rito denominato “Icaro”. È tutto pronto per la cerimonia in un capanno circolare con circa una dozzina di persona pronte ad assumere, con tutti i rischi del caso, la sostanza richiesta. In un’atmosfera di silenzio, lo sciamano inizia ad intonare i canti riempiendo i primi bicchierini da servire ai suoi ospiti “Chiedete mentalmente i vostri desideri con molta fede, amore e rispetto”. 

Si comincia, Bastianich ingerisce il decotto, le reazioni sono diverse. Parte del gruppo rigetta la sostanza, lui invece resta impassibile per diverso tempo. Joe inizia ad avere i primi effetti: il suo sguardo si perde, ma sembra lucido a tal punto di chiedere al suo inviato di andar via “Andiamo a bere un bicchiere di vino”. Poi alla fine si lascia andare completamente e si allunga a terra come immerso in un sogno. 

Nell’intervista post esperimento, Bastianich spiega “È stata energia positiva per me, ma non accade a tutti. Accanto a me ho visto una pantera, non capivo se era amica o nemica. Non sei in un’altra dimensione, avevo la sensazione di vedere ad esempio la mano di mia madre. La cosa più potente è stata vedere come un tablet che scorreva i momenti più iconici della mia vita”. Qui per rivedere il video, oppure la replica della puntata del 20 aprile.

Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano