Home » Perché Terence Hill ha lasciato Don Matteo ? I motivi del suo addio

Perché Terence Hill ha lasciato Don Matteo ? I motivi del suo addio

Perché Terence Hill ha lasciato Don Matteo ?

perché-terence-hill-lascia-don-matteo

Dopo 255 episodi, in onda dal 2000 su Rai 1, Terence Hill dirà addio a Don Matteo. Come già annunciato diversi mesi fa, la tredicesima stagione (in onda a breve in tv) sarà l’ultima di sempre per l’attore veneziano che ha interpretato il personaggio più longevo della televisione italiana. A sostituirlo sarà Raoul Bova che vestirà i panni del nuovo parroco Don Massimo. Questo cambio avverrà gradualmente, per l’esattezza dal quarto episodio. Ma sarà davvero la sua ultima volta sul set ? C’è chi ipotizza un’uscita di scena provvisoria per poi riapparire in qualche cameo, oppure la scelta più tragica (e non sarebbe la prima volta per Lux Vide) potrebbe essere addirittura la sua morte. In una delle recenti interviste ha fatto sapere cosa ne pensa sul destino del suo personaggio spiegando i motivi del suo addio. Perché Terence Hill ha lasciato Don Matteo ? Ecco cosa ha detto.

Terence Hill dice addio a Don Matteo "La Rai non ha accettato la mia proposta"

Tutti pensavano a un abbandono volontario da parte di Terence Hill. In realtà, come ha riportato Sorrisi, Terence non voleva assolutamente smettere con la serie tv, ma a una condizione. Trasformare Don Matteo da lunga serie a serie evento come una specie di Montalbano. A quanto pare l’idea non è piaciuta alla produzione che ha bocciato l’idea di Hill. 

Dietro a tutto ciò c’è un ragionamento finanziario, ossia come vuole fare intendere l’attore: più puntate, più soldi nelle casse di Rai Uno. Lascia stizzito il suo personaggio, ma senza rimpianti. Tuttavia, ritiene giustissima la scelta di passare il testimone a Raoul Bova che considera lui stesso il suo erede migliore. Attualmente è in vacanza con la sua famiglia all’estero ed è pronto a tornare in scena prossimamente con due nuovi film, tra cui uno di Natale.

Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano