Home » Doc nelle tue mani 2 conferenza stampa, intervista a Luca Argentero, Matilde Gioli e a tutti gli attori della seconda serie

Doc nelle tue mani 2 conferenza stampa, intervista a Luca Argentero, Matilde Gioli e a tutti gli attori della seconda serie

Doc nelle tue mani 2 conferenza stampa (VIDEO)

doc-nelle-tue-mani-2-conferenza-stampa

Si è tenuta stamattina a Roma, presso la location principale della fiction, ovvero gli studi Lux di Formello dove è ambientato l’ospedale Ambrosiano, la conferenza stampa di Doc nelle tue mani 2. Un evento speciale, secondo le normative antivirus, per presentare la seconda stagione alla stampa e al pubblico. I primi due episodi andranno in onda da giovedì 13 gennaio su Rai 1, ma ecco, a seguire, alcune dichiarazioni dei protagonisti e il video della conferenza.

Doc 2 intervista a Luca Argentero, Matilde Gioli e tutti gli attori della seconda stagione

Luca Argentero apre la conferenza presentando tutti i protagonisti della serie e le new entry. Il cast, i produttori, gli autori e i registi si siedono al tavolo in quella che nella fiction è la sala di attesa dei pazienti.
Luca Bernabei: non ci aspettavamo un successo del genere, le serie medical in Italia non funzionavano più. Una vera sorpresa che ci ha travolto
I registi Giacomo Martelli e Beniamino Catena, come vi siete trovati in questa doppia regia? Non abbiamo avuto problemi, avendo fatto insieme le lunghe stagioni di Squadra Antimafia. Prendiamo con entusiasmo l’eredità di Jan Maria Michelini.

Luca Argentero: Abbiamo creato un bel gruppo, sono felice di quello che ho fatto. Incontrare un personaggio così interessante che può regalare un orizzonte così lungo non solo non mi spaventa, ma mi entusiasma.
Alice Pagani: sono la nuova virologa che tratterà il virus, tra i temi di questa stagione.
Pierpaolo Spollon: Riccardo Bonvegna sarà il solito pasticcione, ma non trascurerà l’amore.
Gianmarco Saurino: Sulla relazione con Giulia si capirà molto nei primi episodi
Matilde Gioli: Non ho mai contratto il virus, ma per me è stata un’esperienza vedere le testimonianze dei pazienti
Marco Rossetti: Sarò un medico trasferito a Roma, molto cinico. Capirà che i pazienti non sono soltanto numeri.
Giusy Buscemi: Anche il mio personaggio entra in punta di piede, aiuterà e sarà molto aiutata dagli altri.

Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano