Checco Zalone L’Immunità di Gregge testo della canzone ispirata a Domenico Modugno e dedicata alla quarantena

L'Immunità di gregge testo della nuova canzone di Checco Zalone

Checco Zalone canta come Domenico Modugno nella sua nuova canzone “L’Immunità di gregge” nata e dedicata all’attuale periodo di quarantena. Il video musicale girato “a distanza” con Virginia Raffaele ha raggiunto già mezzo milione di visualizzazioni sul canale ufficiale di Checco Zalone su Youtube. Un ritorno inaspettato dopo la canzone “Immigrato” e il successo con il primo film da regista “Tolo Tolo” che ha incassato 46 milioni di euro non battendo però il record dei suoi precedenti titoli “Quo Vado” e “Sole a Catinelle”.

L'Immunità di gregge testo della nuova canzone di Checco Zalone

checco-zalone-immunità-di-gregge-testo-canzone

Ricordo le tue ultime parole
aspetta che sboccino le viole
febbraio è troppo triste e fuori piove
te la darò di marzo il giorno 9

 

Balordo fu quel giorno buio e tetro
(drin, sono io, accirrimi, chiudi in casa)
che il Presidente disse: “almeno un metro”
da allora aspetto invano in questa stanza
due cose stringo in mano, una è la speranza

Arriverà
l’immunità di gregge
sui monti e sulle spiagge
la pecora più bella sarai tu
amore mio
vedrai, tutto andrà bene
e l’ultimo tampone
sarò io per te

La quarantena, sai, è come il Veneto
spegne i focolai piccoli ma più accenderne di grandi
come quello che arde nel mio cuore
lui non resta a casa, il mio cuore va per le strade
scavalca muri, varca portoni
perché anche un cuore si rompe i co…

Arriverà
l’immunità di gregge
sui monti e sulle spiagge la pecora più bella sarai tu
amore mio
tu dimmi solo dove
ti porto un 19
che Covid non è

Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano

Torna in alto