È morto Antonello Falqui, il padre del varietà italiano

Antonello Falqui il primo inventore del varietà italiano. Tra i suoi successi Studio Uno, Canzonissima, Milleluci e Il Musichiere

È morto all’età di 94 anni, il regista televisivo, il primo inventore del varietà italiano, Antonello Falqui. Ad annunciarlo sono i suoi familiari con un messaggio commovente inviato alle ore 1.58 tramite il suo profilo social «Sono partito per un lungo lungo lungo viaggio». 

Antonello Falqui e Shirley Bassey

Antonello Falqui ha portato nella tv in bianco e nero il primo varietà italiano. Da Canzonissima, Milleluci e Il Musichiere al più noto Studio Uno che ha visto i più grandi protagonisti dello spettacolo italiano dell’epoca e non solo. Falqui ha portato sul palco personalità come Mina, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Walter Chiari, Johnny Dorelli, Rita Pavone, Ornella Vanoni e tanti altri anche in ambito internazionale. Storico lo scatto con la diva Shirley Bassey. Nel 2017 è stato realizzato un film tv dedicato al suo più grande varietà “C’era una volta Studio Uno”. Edoardo Pesce ha interpretato Antonello Falqui nell’opera diretta da Riccardo Donna.

Uno dei primi a ricordare la scomparsa di Falqui è stato Rosario Fiorello «Ci lascia il papà del varietà. Il più grande di tutti. Ha fatto sognare gli Italiani con i suoi spettacoli. Ho avuto anche il piacere di conoscerlo . Grazie Maestro! Grazie e ancora grazie» 

Edoardo Pesce interprete di Antonello Falqui in C'era una volta Studio Uno (2017)

Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti Fondatore e direttore della rivista Piper Spettacolo Italiano

Torna in alto