Il ritorno del “padrino” Alessandro Borghi a Venezia 76 «È diventata casa mia»

Borghi torna a Venezia «Un luogo della mia vita»

alessandro-borghi-venezia-76-
getty images

Alessandro Borghi è tornato ieri a Venezia questa volta non come padrino, ma come protagonista di un incontro ravvicinato al Campari Lounge della Mostra. Borghi è stato “il testimone” della manifestazione 2 anni fa, prima di Michele Riondino e l’attuale madrina Alessandra Mastronardi. 

Insieme a lui anche l’attrice Greta Scarano impegnata nello stesso giorno in un incontro ravvicinato sempre nella Campari Lounge della Biennale. Borghi ha spiegato il suo legame con la Mostra del Cinema «Cinque anni fa siamo arrivati qui per la prima volta con Luca Marinelli (in concorso a Venezia 76 con Martin Eden) e Claudio Caligari a presentare “Non Essere Cattivo” non sapevamo nemmeno dove andare a mangiare» ha scherzato l’attore romano su RepTV «Ogni volta che metto piede qui mi riporta a quel passato, oggi invece mi sento quasi a casa». Alessandro Borghi tornerà presto sul set con Suburra 3 la serie insieme a Giacomo Ferrara e Francesco Acquaroli che ha presentato oggi a Venezia 76 il film in concorso Adults in the Room. Poi girerà il nuovo film di Paolo Genovese incentrato sulle coppie e lo vedremo prossimamente in tv con la serie internazionale “I diavoli” con Patrick Dempsey. 

alessandro-borghi-venezia-76-greta-scarano
alessandro-borghi-venezia-74-padrino