Home » L’International Crime Fiction Association studia il fenomeno della serie tv L’Allieva con un pannello speciale all’Ud’A “DETECting L’Allieva”

L’International Crime Fiction Association studia il fenomeno della serie tv L’Allieva con un pannello speciale all’Ud’A “DETECting L’Allieva”

Premiata l'Allieva la serie tv italiana di Rai 1 tratta dai romanzi di Alessia Gazzola con protagonisti Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi.

Importante menzione internazionale per una fiction italiana di Rai 1. Durante la conferenza annuale dell’International Crime Fiction Association, dal 12 al 15 giugno all’Università degli Studi “G. d’Annunzio”Chieti – Pescara, il gruppo di ricerca della Link Campus University ha presentato un pannello speciale intitolato “DETECting L’Allieva: storie criminali popolari e la formazione di un’identità europea. Premiata la serie tv italiana con protagonisti Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale
International-Crime-Fiction-Association-l'-Allieva-2

Alessia Gazzola ringrazia «Speriamo che tanta pazienza sarà ripagata»

Puntuale è arrivato il ringraziamento di Alessia Gazzola, autrice dei romanzi de l’Allieva «Sono onorata» commenta sul post ufficiale di DETECt H2020 project. Ai fan volenterosi e in attesa di una risposta per l’Allieva 3 dopo la campagna social “Vogliamo l’Allieva 3” Alessia Gazzola commenta «Speriamo che tanta pazienza sarà ripagata».
International-Crime-Fiction-Association-l'-Allieva

International Crime Fiction Association "L'Allieva permette di unire la parte crime con quella comedy-romantica includendo cambiamenti e innovazioni con una particolare attenzione ai personaggi femminili nel ruolo di detective"

Combinando le competenze di studi cinematografici e ricerche sociologiche, il panel si propone di illustrare i principali obiettivi e le metodologie di ricerca del progetto DETECt focalizzandosi sulla serie televisiva italiana L’allieva (Endemol Shine Italia / Rai Fiction, 2016-), ispirata dai romanzi di Alessia Gazzola. L’allieva racconta la vita sentimentale e professionale di Alice Allevi, studentessa di medicina legale, talentuosa, ingenua e confusa, con una buona intuizione femminile che aiuta la polizia a risolvere casi complessi. All’interno di questo quadro teorico generale, un caso di studio come L’allieva consente di evidenziare e discutere le principali aree di ricerca che saranno sviluppate dall’unità di ricerca della LCU, e in particolare:
  • – La tensione tra tradizione e innovazione manifestata dai recenti show televisivi sul crimine prodotti da Rai Fiction, l’emittente pubblica italiana, nel più ampio contesto del settore audiovisivo internazionale;
  • – La distribuzione e diffusione internazionale delle produzioni criminali italiane;
  • – L’ibridazione tra generi diversi, e in particolare (nel caso di L’allieva) tra crimine e commedia romantica;
  • – Cambiamenti, innovazione e stereotipi nelle identità di genere, con particolare attenzione ai personaggi femminili nel ruolo di detective;
  • – Le relazioni tra narrativa audiovisiva, narrativa letteraria e mondi trasmessi da finzione;
  • – Forme e pratiche di promozione, ricezione e consumo tra stampa e social media.
  •  
  • Il pannello è strutturato come segue:
    – Valentina Re, “DETECting L’allieva: note sulla produzione e distribuzione”
    – Massimiliano Coviello, “L’allieva: l’uso dei social media tra promozione e consumo”
    – Elisa Mandelli, “La copertura mediatica di L’Allieva”
    – Marica Spalletta, “Dalle notizie alle opinioni: approfondimenti giornalistici su L’Allieva”
International-Crime-Fiction-Association-l'-Allieva

Blog di Alberto Fuschi

Giornalista iscritto presso l'Ordine Nazionale dei Giornalisti. Blog Magazine: Piper Spettacolo Italiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto