Piper Spettacolo Italiano

Film italiani al cinema 9 maggio 2019: Il Grande Spirito e Solo Cose Belle

Sergio Rubini con Papaleo, Kristian Gianfreda esordisce alla regia

Inizia un nuovo weekend con i film italiani al cinema. Ma Cosa Ci Dice il Cervello si conferma per la terza settimana consecutiva il titolo italiano più visto con un incasso settimanale di € 608.317 (complessivo €4.456.931).

Ecco i film italiani al cinema usciti il 9 maggio 2019

Il Grande Spirito

Tonino è un ladruncolo sempre in cerca del grande colpo di fortuna: che sembra finalmente arrivare quando il bottino di una rapina, per cui lui era stato relegato al ruolo di palo, finisce fortuitamente nelle sue mani. Tonino fugge con la refurtiva sui tetti di Taranto e trova rifugio in un abbaino fatiscente abitato da uno strano personaggio: Renato, che si è dato il soprannome di Cervo Nero perché si ritiene un indiano, parte di una tribù in perenne lotta contro gli yankee. Renato, come sillaba sprezzantemente Tonino, è un “mi-no-ra-to”, ma è anche l’unica àncora di salvezza per il fuggitivo, che tra l’altro si è ferito malamente cadendo dall’alto di un cantiere sopraelevato. Fra i due nascerà un’intesa frutto non solo dell’emarginazione, ma anche di un’insospettabile consonanza di vedute.

Trama MyMovies

CAST: Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Bianca Guaccero, Ivana Lotito

REGIA: Sergio Rubini

Solo cose belle

Risultati immagini per solo cose belle filmBenedetta, popolare ragazza sedicenne, è la figlia del sindaco di un piccolo paese della Romagna, nell’entroterra riminese.

Costretta ad adeguarsi a un ruolo sociale che non le piace e a un ideale di perfezione che la rende infelice, la giovane cambia vita dopo l’incontro con i membri di una casa-famiglia della Comunità Papa Giovanni XXIII, trasferiti in città durante la concitata campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco.

La casa-famiglia, che conta un papà e una mamma, un richiedente asilo appena sbarcato, una ex-prostituta con figlia piccola, un giovanissimo carcerato, due ragazzi con gravi disabilità e un figlio naturale, stravolge la quotidianità della piccola comunità di cui si trova a fare parte, la quale dovrà fare i conti con un mondo ai margini, sconosciuto e per questo apparentemente minaccioso, in cui tutti sembrano “sbagliati” o “difettosi”.

CAST

REGIA: Kristian Gianfreda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *